Immatricolazione di Yacht e Yacht Commerciali

Immatricolazione Di Yacht

Il Dipartimento Maltese per l’Imposta sul Valore Aggiunto (VAT Department) ha pubblicato linee guida per la tassazione delle imbarcazioni da diporto che sono affittate a terzi da una società maltese. In un’operazione di leasing, una società maltese acquista uno yacht e lo affitta a terzi con l’opzione, a favore del terzo, di acquistare l’imbarcazione a prezzo ridotto alla fine del contratto di locazione.

Affinché questo tipo di locazione sia valido, il Dipartimento Maltese per l’Imposta sul Valore Aggiunto ha emesso i seguenti criteri che devono essere tutti soddisfatti:

  • L’imbarcazione deve arrivare a Malta preferibilmente all’inizio del contratto di locazione;
  • L’accordo di locazione finanziaria deve essere stipulato tra una società maltese e qualsiasi persona o società maltese o straniera;
  • L’operazione è comunicata in anticipo al dipartimento IVA;
  • La società maltese realizza un profitto del 5% sulla transazione;
  • I canoni di locazione sono dovuti ogni mese e l’accordo di locazione non deve superare i 36 mesi;
  • Qualsiasi acquisto al termine del contratto di locazione non deve essere inferiore all’1% del valore originale dell’imbarcazione, e questo sarà assoggettato all’aliquota IVA standard del 18%.

In virtù di queste linee guida, il locatario dello yacht può ora diventare il proprietario di uno yacht la cui IVA UE è stata pagata ad un tasso del 6,18% sul valore originale dello yacht. L’imposta sulle società e i costi amministrativi dell’operazione avranno un’incidenza sulla spesa finale, aumentando il costo totale di circa il 2%. Ulteriori dettagli possono essere forniti su richiesta. Riportiamo sotto un esempio pratico di come funzionano i versamenti IVA.

IVA = 10.000 @ 18% 1.800

 Imbarcazione della lunghezza di 22 metri  Importo in €
 Valore  1.000.000
 Utile stimato @ 5%  50.000
 Totale valore, comprensivo dell’utile  1.050.000
Anticipo:  Totale versamenti IVA
 €1.000.000 x 50% = 500.000 x 40% = 200.000
 IVA= 200,000 @ 18% = 36.000  36.000
 Canoni:
 €1.050.000 – 500.000 = 550.000 diviso per 18 canoni mensili
 Canoni da 30.555,55 x 40% = 12.222,22
 IVA = 12.222,22 @ 18% = 2.200  39.600
 Riscatto:
 1% di €1.000.000 = 10.000
 77.400
 Aliquota IVA effettiva:  7,74%

Inoltre, la società potrebbe avvalersi del favorevole regime maltese di tassazione delle società   che consente agli azionisti di ridurre al 5% l’aliquota fiscale effettiva delle società maltesi.

Yacht Commerciali

Gli yacht ad uso commerciale con lunghezza superiore ai 15 metri che non trasportano merci e non trasportano più di 12 passeggeri, possono essere immatricolati a Malta come yacht commerciali, a condizione che soddisfino i requisiti del Commercial Yacht Code, un codice elaborato dalla Direzione della Marina Mercantile (Merchant Shipping Directorate) facente capo a Transport Malta, con l’obiettivo specifico di regolamentare la costruzione, l’equipaggiamento e l’esercizio di tali imbarcazioni.

L’immatricolazione a Malta di uno yacht nel Registro degli Yacht commerciali (Commercial Yacht Registry) offre numerosi vantaggi tra cui:

  • Nessuna tassa è imposta a Malta sul reddito derivante dal noleggio di uno yacht commerciale da parte di una organizzazione marittima autorizzata, che può essere una società maltese o un proprietario estero riconosciuto dalla Direzione della marina mercantile (Merchant Shipping Directorate). Una tassa annuale calcolata sulla base della stazza dell’imbarcazione sarà invece dovuta al Merchant Shipping Directorate;
  • Nessuna tassa o imposta è applicata a Malta sulla cessione di uno yacht da parte di un’organizzazione marittima autorizzata;
  • Nessuna tassa è applicata a Malta sulla distribuzione dei dividendi da parte di un’organizzazione marittima autorizzata;
  • Nessuna tassa o imposta è applicata a Malta in caso di cessione di quote o azioni in un’organizzazione marittima autorizzata;
  • Non si applicano restrizioni sulla nazionalità di comandanti, ufficiali o equipaggio a bordo di yacht battenti bandiera maltese;
  • Esenzione totale dal pagamento dell’IVA sul valore dello yacht, quando l’imbarcazione è utilizzata a scopi commerciali (noleggio) in alto mare;
  • IVA recuperabile sugli acquisti effettuati (es. equipaggiamento, carburante, provviste).